La svedese Spotify potrebbe sbarcare in Borsa

AziendeMarketing
Spotify introduce le Web API
0 4 Non ci sono commenti

La startup svedese Spotify, emblema della musica in streaming, studia l’IPO per sbarcare in Borsa. Valutazione: 8 miliardi di dollari

La quotazione potrebbe essere il prossimo traguardo di Spotify. Secondo Reuters, la startup svedese Spotify, eblema della musica in streaming, studia l’IPO, per sbarcare in Borsa. Per ora sono speculazioni, ma la startup dello streaming delle sette note sarebbe valutata 8 miliardi di dollari. Di recente, Spotify che ha deciso di eliminare il vincolo delle 10 ore di ascolto interrotto dagli spot pubblicitari nella versione gratuita.

Lo scorso dicembre Spotify contava 24 milioni di utenti attivi e 6 milioni di abbonati a pagamento, mentre Pandora ha il triplo di ascoltatori (72.4 milioni di utenti attivi) e più di 200 milioni di utenti registrati, e . iTunes Radio ha dichiarato di aver superato il giro di boa dei 20 milioni di utenti a 5 settimane dal debutto.

L’advertising è la discriminante che permette a Spotify di anticipare i competitor come Rdio e Deezer: lo scorso novembre Spotify ha raccolto 250 milioni di dollari di finanziamenti.

Solo in Italia, secondo Deloitte per FIMI (febbraio 2013), lo streaming si è impennato del 77 % mettendo a segno un fatturato di 8 milioni di euro. A livello globale, secondo Ifpi, le sottoscrizioni musicali e i servizi di streaming supportati dalla pubblicità, detengono il 20% di tutto il fatturato digitale globale, in crescita del 14% rispetto al 2011. Grazie allo streaming di servizi come Spotify e Rdio, il mercato musicale ha messo a segno un lieve incremento dello 0.3% a quota 16.5 miliardi di dollari. Le vendite delle tracce digitali hanno registrato un incremento del 9% a quota 5.6 miliardi di dollari ed ora detengono il 34% del fatturato totale, secondo International Federation of the Phonographic Industry (IFPI). I principali servizi di download e streaming ormai proliferano e sono disponibili in più di 100 mercati, mentre i servizi di musica online sono cresciuti del 44% a quota 20 milioni circa nel 2012.

L’ingresso di Beats Music dimostra quanto sia frizzante il mercato musicale digitale: le vendite su iTunes Store negli Stati Uniti hanno registrato una contrazione per i brani del -5,7 per cento e per gli album dello -0,1 per cento. A dominare la scena è lo streaming.

Spotify guarda all'IPO per quotarsi in Borsa
Spotify guarda all’IPO per quotarsi in Borsa
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore