La tecnologia Trusted arriva sui telefonini

Sicurezza

Il "Mobile Trusted Module" renderà impossibile la modifica del sistema dei
terminali mobili.

Dopo essere stata sviluppata per il personal computer, la piattaforma del Trusted Computing Group sbarca anche sui telefonini di prossima generazione. Capace di vincolare e proteggere i contenuti del cellulare con un sistema hardware, il Mobile Trusted Module (MTM) userà un sistema di cifratura praticamente inviolabile, creando nel sistema aree sicure per la memorizzazione di password e certificati. Attraverso questa tecnologia si potranno effettuare con i telefonini, per esempio, transazioni bancarie in tutta sicurezza. Per contro risulterà impossibile fare qualsiasi uso dei contenuti del dispositivo non previsto dal fornitore dei programmi o dei servizi correlati. In pratica operatori telefonici o produttori di telefonini potranno mettere ogni genere di vincolo sulle modalità d’impiego del cellulare, ma in compenso virus e spyware diventeranno solo un ricordo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore