La trimestrale di Amazon va bene, ma il titolo crolla: effetto iPad?

AziendeMarketingMercati e Finanza

Oggi il Kindle, l’e-book reader di Amazon è il best seller numero uno, con mezzo milione di titoli a disposizione, ma si teme l’effetto iPad. La sfida tra Kindle e il Tablet di Apple è iniziata

Amazon ha archiviato il primo trimestre del 2010 registrando ricavi per 7,13 miliardi di dollari, in aumento del 46% rispetto all’esercizio precedente. Gli utili netto hanno messo a segno 299 milioni di dollari, in crescita del 68%. L’utile per azione è salito da 0,41 dollari a 0,66 dollari. Ma il titolo è crollato: a mettere in allarme gli analisti è stato l’outlook. Oggi il Kindle, l’e-book reader di Amazon è il best seller numero uno, ma si teme l‘effetto iPad (il Tablet e-reader di Apple, in forte crescita).

Ma Amazon non ha ancora detto quanti Kindle abbia venduto.

Un certo effetto sulla buona trimestrale di Amazon è da attibuire alle scarpe-fetishist dell’etailer Zappos, acquisito la scorsa estate per 850 milioni di dollari.

Il Ceo di Amazon Jeff Bezos ha commentato: “Amazon Prime ha appena celebrato il suo quinto anniversario, l’adozione del cloud computing di Amazon Web Services è in forte accelerazione, Kindle rimane il nostro prodotto bestselling  number 1, e a inizio settimana la selezione di titoli per Kindle ha raggiunto 500,000 unità”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore