La trimestrale di Facebook ringrazia i video

AziendeMercati e Finanza
La trimestrale di Facebook ringrazia i video
1 0 Non ci sono commenti

Con oltre 4 miliardi di video guardati al giorno, Facebook è diventato uno dei siti più popolari per guardare video e sfida YouTube sul traffico video

La trimestrale di Facebook vola sulle ali dei video. Il numero uno dei social network non è solo un luogo dove le persone chattano con gli amici, condividono news e guardano foto di bambini. Ormai è un centrale di video, postati dalle aziende inserzioniste e dagli utenti. Gli utenti di Facebook sono saliti da 1,4 a 1,5 miliardi.

La trimestrale di Facebook ringrazia i video
La trimestrale di Facebook ringrazia i video

Con oltre 4 miliardi di video guardati al giorno, Facebook è diventato uno dei siti più popolari per guardare video e sfida YouTube sul traffico video. Zuckerberg è convinto che la chiave di volta saranno i video immersivi 3D, tanto che sta investendo in Oculus.

Il 75% delle visioni avviene, inoltre, sulla piattaforma preferita dagli inserzionisti: i dispositivi mobili (smartphone e tablet). Da una recente ricerca di eMarketer emerge che 9 manager pubblicitari su 10 negli USA pianifica una pubblicità video su Facebook quest’anno, battendo perfno YouTube e Twitter.

L’anno scorso Facebook deteneva più del 18% dell’advertising globale speso su device  mobili, secondo eMarketer. E nel 2012, partiva da zero: l’introduzione della pubblicità su Instagram sta funzionando.

Il 76% dei ricavi da advertising derivano dal Mobile nel secondo trimestre, contro il 73% di aprile e il 62% di un anno fa. Inoltre l’87% dei 968 milioni di chi accede ogni giorno a Facebook, si connette da smartphone o tablet.

Facebook Messenger ha raggiunto 700 milioni di utenti e conta un miliardo di download.

Facebook ha raggiunto 4 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 38% rispetto a un anno fa, e nonostante il dollaro forte. I profitti calano del 10% a 719 milioni di dollari, pari a 50 centesimi per azione, oltre le attese.

Il CEO Mark Zuckerberg, parlando alla conference call con gli analisti, ha detto che nell’ultimo decennio la comunicazione è passata dai testi alle foto, adesso siamo nell’era dei video.

Il social network di Menlo Park ha introdotto l’applicazione Internet.org (per azzerare il divario digitale nel mondo) in 17 Paesi in via di sviluppo, ma ora vuole espandersi. Facebook ha annunciato che aprirà un portale per consentire a ogni operatore mobile di offrire il servizio sotto la piattaforma Internet.org. Facebook è attualmente partner di specifici operatori nel lancio del servizio in differenti Paesi.

Il social network ha sviluppato la piattaforma con sei partner tecnologici per portare circa 4.5 miliardi di persone non connesse online, soprattutto in America Latina, Asia ed Africa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore