La trimestrale di Ibm va meglio del previsto

AziendeMercati e Finanza

I conti di Ibm tornano, nonostante la recessione, anche senza l’acquisizione di Sun, passata a Oracle. A trainare gli utili di Ibm, sono software e servizi. Ricavi in calo dell11%

Anche se Oracle ha soffiato Sun a Ibm , Big Blue non ne sente nostalgia: ormai le trattative con Sun erano tramontate, e la partita chiusa. I conti di Ibm tornano anche senza l’acquisizione di Sun: la trimestrale è andata meglio del previsto e a trainare gli utili di Ibm, sono software e servizi.

Ibm ha archiviato il trimestre registrando profitti per 2.3 miliardi di dollari, pari a 1.70 dollaro per azione, ma ricavi in calo dell11% a quota 21.7

miliardi di dollari: in America il fatturato è calato del 7%, del 6% in Asis/Pacifico, mentre in Europa è crollato del 18%.

Ma se la trimestrale, nonostante la recessione, è andata meglio delle attese, a piacere a Wall Street sono state le previsioni solide per il 2009. Ibm continuerà a tagliare i costi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore