La Tv di oggi? A breve sarà preistoria

Workspace

La televisione è destinata a cambiare radicalmente nel giro di pochi anni. Ne
è convinto Bill Gates, presidente di Microsoft

In appena cinque anni, Internet e la tecnologia connessa alla Rete daranno una forte spallata alla televisione come la conosciamo oggi. Ne è convinto il presidente di Microsoft, Bill Gates, che espone il suo pensiero davanti all’autorevole platea del World economic forum, in svolgimento a Davos in Svizzera. I cambiamenti saranno trainati dal fortissimo aumento dei contenuti video e dalla sempre maggiore relazione tra televisore e computer. Internet e Tv diventeranno sempre più vicine e questo processo, afferma Gates, è già sotto gli occhi di tutto. Perlomeno di quelli che vogliono vederlo. Un primo segnale è la perdita di spettatori da parte della televisione, a scapito di altre forme di comunicazione, nelle quali il pubblico riesce ad essere maggiormente protagonista. Vedi il fenomeno dei filmati su ?YouTube?, accessibili a chiunque. La televisione odierna, invece, presenta tutti i suoi limiti: ?Eventi importanti come le elezioni o le Olimpiadi mettono in evidenza il brutto della Tv ? afferma Gates ? è necessario aspettare per sentire le cose che ci interessano e se perdiamo l’occasione dovremo aspettare ancora per poterlo rivedere?. Tutto questo sta allontanando le persone dalla Tv. L’audience è in calo, afferma Gates, o quantomeno diminuisce fortemente il tempo che il pubblico passa davanti alla televisione, soprattutto tra i giovani, che usano e fruiscono sempre di più dei contenuti video messi in Rete. Internet ha le potenzialità per offrire molto di più e la televisione sta muovendo i primi passi per sfruttarne i vantaggi; alcune importanti aziende telefoniche, continua Gates, stanno già costruendo infrastrutture adeguate. Il processo di convergenza tra Tv e Internet sta accelerando. Cinque anni, e ne vedremo delle belle.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore