La Ue boccia il ricorso di Microsoft

Autorità e normativeNormativa

L’attesa sentenza sostiene che Microsoft dovrà pagare la multa da 497 milioni
di euro

Dopo anni di braccio di ferro tra Microsoft e Ue in materia Antitrust, oggi arriverà l’attesa sentenza su Microsoft del tribunale dell’Unione europea. Lo storico verdetto previsto per lunedì 17 boccia il ricorso presentato da Microsoft e conferma la maxi multa da 497 milioni di euro inflitta dall’Antitrust Ue a Microsoft nel marzo 2004. La maxi multa comminata dalla Commissione Europea il 24 marzo 2004 per abuso posizione dominante è dunque da onorare. All’epoca era commissario antitrust l’italiano Mario Monti. In gioco c’era il futuro dell’intera strategia dell’antitrust Ue nel settore delle nuove tecnologie. Microsoft può opporre un appello (limitato) presso la Corte di Giustizia della Ue contro la decisione del Tribunale di prima istanza entro due mesi dalla notificazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore