La Ue detta le regole del 4G

NetworkReti e infrastrutture

L’Europarlamento ha approvato la direttiva per le regole della telefonia mobile di quarta generazione: ampliato lo spettro radio disponibile a 900 MHz; al centro Internet mobile

Nel 1987 si parlava solo di telefonia classica: chiamate e poco altro. Da allora il 3G ha lanciato Internet Mobile (decollata con l’Edge, ma ha poi preso il volo con il 3G). Oggi la Ue prende atto che siamo alla vigilia della rivoluzione 4G, la telefonia mobile di quarta generazione (come dimostrano l’attivismo di Ericsson , la battaglia con Nokia sulle spoglie di Nortel per Lte, e la promozione di Intel verso il WiMax).

L’Europarlamento ha dunque aggiornato e approvato la direttiva per le regole della telefonia mobile di quarta generazione: il 3G va su rete Gsm; è stato ampliato lo spettro radio disponibile a 900 MHz; al centro èInternet mobile, oltre al Gsm classico; parole d’ordine sono: banda larga senza fili e alta velocità.

Dalla direttiva, in vigore da ottobre, ci si attendono risparmi per 1,6 miliardi di euro. La “riorganizzazione” contempla la possibilità di un uso piu’ esteso della banda di frequenza 900MHz, finora riservata al Gsm, cioe’ i comuni telefoni cellulari.

Le authority nazionali hanno sei mesi per recepire la direttiva.

Nella battaglia per il 4G, si contendono la palma sia Lte che WiMax: Ericsson alza il sipario su Lte o Long Term Evolution. Le prove iniziano a Stoccolma dove Ericsson testa il 4G di Lte con la prima stazione radio base in Svezia.: il primo debutto commerciale del network è atteso non prima de l 2010, con l’arrivo dei primi modem Lte. finora il passaggio al WiMax è stato lentissimo, a causa della concorrenza di Lte (il 4G preferito da Vodafone e tanti operatori).

Secondo la Global Mobile Suppliers Association,Long-term evolution (Lte) ha di recente guadagnato 26 operatori e velocità di download a 100Mbps. Tra i 26 operatori ci sono Verizon, MetroPCS, CenturyTel, TeliaSonera, NTT DoCoMo, KDDI, Rogers Wireless, Telus e Bell Canada. Anche Nokia ha scelto Lte.

WiMax Forum, sostenuto da Clearwire, Intel e Google, risponde che 100 operatori lanceranno la banda larga wireless WiMax entro l’anno.

L’impatto del 4G si vedrà fra il 2012 e il 2013. Ma la Ue ha già pronta la direttiva per il 4G.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore