La Ue non commenta la legge francese anti Apple

AccessoriWorkspace

La normativa sull’interoperabilità dei Drm potrebbe spezzare il dominio di
iTunes nel mercato musicale europeo

Philip Lowe, direttore generale per la concorrenza alla Commissione Europea, non definisce monopolio quello di iTunes di Apple, in quanto la Mela si è conquistata la posizione dominante in aperta concorrenza con altre aziende del settore. La Commissione europea non vuole quindi estendere, almeno per ora, l a nuova legge voluta da Parigi sul diritto d’autore che chiederà ad Apple di aprire il proprio Drm anti pirateria e consentire l’uso di iTunes con player musicali differenti dall’iPod di Apple. La Ue aspetterà ulteriori sviluppi del mercato, senza considerare la questione urgente. Nel frattempo la normativa francese sta facendo scuola nei paesi scandinavi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore