La Ue prepara la direttiva e-commerce anti truffa

E-commerceMarketing

L’Unione europea sta per dare il via alle nuove norme per regolare il commercio elettronico. Prezzi più bassi, più trasparenza, ordini rimborsabili e consegna in 30 giorni

La Ue sta per varare una direttiva dedicata al commercio elettronico. La direttiva e-commerce dell’Unione europea arriverà in settimana.

La direttiva Ue sull’e-commerce promette di abbassare i prezzi, portare maggiore trasparenza, rendere gli ordini rimborsabili e fissare la consegna in 30 giorn i.

L’Unione europea vuole bloccare le truffe online, i prodotti che arrivano a domicilio già rotti, ma anche gli spot di prezzi falsi. B ruxelles vuole proteggere i consumatori in Rete con un mercato unico dello shopping online , come già gli utenti della telefonia mobile con i tagli sul roaming.

Con la direttiva, l’Unione europea vuole promuovere l’e-commerce anche in Italia e nei paesi dove impera il Digital divide.

Stanno per arrivare nuove regole per semplificare e rendere più sicuri gli acquisti online fatti dai 490 milioni di abitanti dell’Unione europea.

La Ue vuole un mercato unico dell’e-commerce entro i confini delle 27 nazioni europee. “Quest’autunno proporrò nuove regole per ridurre la giungla di norme attualmente in vigore. Proporrò una serie di norme semplificate per regolare i contratti fra venditori e consumatori in tutta l’Unione europea“, ha detto il Commissario per i consumi Meglena Kuneva.

Un europeo su tre compra online con una spesa media di 800 euro. Su 150 milioni di acquirenti online nella Ue, 30 milioni di questi fanno shopping online in paesi differenti dal loro spendendo una media di 800 euro a testa.

Un unico insieme di norme renderà più semplice acquistare e vendere in tutt’Europa“, ha affermato la commissaria.

La normativa Ue non solo vuole far decollare il commercio elettronico in Europa (al 33%, ma l’e-commerce in un altro paese Ue è stabile al 7%), ma anche proteggere gli utenti digitali contro le frodi online. Commercio elettronico e sicuro per infondere fiducia nell’Unione europea.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore