La virtualizzazione raggiunge i 64 bit

CloudServer

VMware Infrastructure 3 è ora disponibile anche per i sistemi operativi a 64
bit, con aggiornamento semplificato e un maggior supporto hardware

L’azienda specializzata nel software per la virtualizzazione dei sistemi x86, ha annunciato la disponibilità di VMware Esx Server 3.0.1 e VMware VirtualCenter 2.0.1 che arricchiscono VMware Infrastructure 3 del supporto per i sistemi operativi a 64-bit. Questo aggiornamento include inoltre un processo di upgrade lineare da host e storage VMware Esx Server 2.x, la localizzazione in tedesco e giapponese e una maggiore interoperabilità hardware. Entrambi i prodotti sono disponibili senza costi aggiuntivi per i clienti che dispongono di contratti di assistenza e sottoscrizione a VMware Infrastructure 3. Con questo aggiornamento a VMware Infrastructure 3, VMware offre il supporto per sistemi operativi a 64-bit Windows, Red Hat, Suse e Sun Solaris, permettendo ai clienti di virtualizzare applicazioni a 64-bit memory-intensive di nuova generazione per ottenere migliori prestazioni. Inoltre, l’aggiornato VMware Infrastructure 3 supporta ora un numero ancora maggiore di server e sistemi storage. La certificazione dei sistemi hardware più recenti permette ai clienti di implementare l’infrastruttura virtuale in maniera pervasiva. VMware ESX 3.0.1 e VMware VirtualCenter 2.0.1, che sono parte di VMware Infrastructure 3, sono scaricabili all’indirizzo www.vmware.com/products/vfi .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore