La visione di Mark Zuckerberg (Facebook): Rendere il mondo più aperto e connesso

AziendeMarketingSocial media
Facebook F8 vuole attirare gli sviluppatori nella galassia di Facebook

Facebook Graph Search promette un mondo sempre più connesso. Facebook Graph Search completa il percorso iniziato da Open Graph e dal diario

Facebook Graph Search sembra toccare l’apice della realizzazione del sogno di Mark Zuckerberg. La visione del Ceo di Facebook, infatti, consiste in un unico Grafico, un’unica mappa che fotografa un mondo sempre più connesso. La visione di Zuckerberg, fin dai tempi di Open Graph e della Timeline (il Diario, che sta tornando alle origini, fra l’altro), consiste in un mondo in cui le persone sono connesse le une alle altre per tutto il tempo.

Con la ricerca social, Facebook completa il puzzle – iniziato con Open Graph e Timeline fino a Graph Search – e realizza il suo sogno, rendere il mondo più aperto e connesso. Facebook Graph Search completa il percorso iniziato da Open Graph e dal diario (la Timeline): Zuckerberg rivendica la missione di offrire alle persone il potere di condividere tutto ciò che vogliono e rimanere connessi a ciò che desiderano, senza doversi preoccupare di dove si trovano. Tanto, tutto avviene sul cloud: i dati sono tutti archiviati nella nuvola del social network di Menlo Park, custoditi nei server di Facebook.

Nel “favoloso mondo” di Zuckerberg, tutte le interazioni social fluiscono attraverso un’unica piattaforma, Facebook, il social network con un miliardo di utenti. Senza bisogno di preoccuparsi di ciò che fanno e quando lo fanno. L’utente può utilizzare Social Graph per migliorare la propria vita, la propria socialità e perfino la professionalità, incrementando la produttività. L’account di Facebook raddoppia, e tutto avvienbe all in one. Facebook sta diventando il cuore del web, dopo essere diventato “il diario della nostra vita”, il “romanzo dei nostri ricordi”? Queste connessioni non stanno solo avvenendo su Facebook, ma hanno un risvolto online, per rendere il web più intelligente, più social, più personalizzato e più “semantically aware“. Graph Search, dunque, non è un motore di ricerca, ma la realizzazione della visione di Mark Zuckerberg. Un sogno che prende letteralmente forma.

Quanto conosci Facebook? Misurati con un QUIZ!

Facebook Graph Search completa il percorso iniziato da Open Graph e dal diario
Facebook Graph Search completa il percorso iniziato da Open Graph e dal diario
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore