La vita migliora con l’email wireless

Dispositivi mobiliMobility

I dati di una ricerca commissionata da Visto per individuare le esigenze dei
lavoratori mobili

Sono stati resi noti i risultati di una ricerca commissionata da Visto, all’interno dell’iniziativa denominata worklife.freedom, cui l’azienda ha dato il via per comprendere meglio le esigenze dei lavoratori mobili, la loro necessità di servizi di email da remoto, le loro aspettative dall’adozione di questi servizi ed eventuali ostacoli di implementazione. Se il tempo da dedicare alla vita privata è sempre meno, i risultati della ricerca suggeriscono che la mobile email, che consente di gestire in totale libertà l’accesso alla propria posta elettronica senza attenersi ad orari di ufficio o recarsi sul posto di lavoro, è una risorsa nuova e utile in grado di migliorare la produttività e al tempo stesso l’equilibrio e la qualità della vita individuale.

In un campione di 300 lavoratori mobili appartenenti ad aziende di differenti dimensioni dislocate negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e Italia, la ricerca ha rilevato una richiesta comune di accesso all’email da remoto condivisa dall’80% degli intervistati, che così auspicavano di migliorare l’equilibrio tra impegni professionali e vita privata, mentre circa il 70% giudicava l’accesso mobile all’email un ottimo strumento per incrementare la produttività. Grande importanza è stata attribuita alla facilità d’uso e alla sincronizzazione automatica tra le informazioni contenute nel telefono e nel Pc in ufficio (84%).

Un risultato sorprendente è rappresentato dall’interesse che gli intervistati hanno attribuito alla possibilità di accedere anche all’email personale (oltre a quella professionale) sul proprio telefono (78%). Gli intervistati chiedevano di poter accedere direttamente alla rubrica e all’agenda oltre che all’email, e che queste fossero sincronizzate automaticamente con le informazioni che risiedono sul Pc (82%).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore