La web cam Live di Microsoft

Network

Integrazione hardware e sviluppi del progetto Windows Live

L’annuncio parte dalla divisione hardware di Microsoft, ma i contenuti vengono dai servizi e dalle applicazioni software. Si parte da Msn e Messenger, ma si arriva ai risvolti italiani del progetto Windows Live (www.live.it oppure www.live.com ) annunciato lo scorso novembre da Bill Gtaes in persona.

Microsoft ha presentato, con disponibilità dal prossimo luglio, due telecamere, le Lifecam Vx-3000 e Vx-6000, con diverse funzionalità che rientrano tutte in un piano di integrazione con Windows Live. O come preferiscono presentare le cose in Microsoft, rientrano nella strategia Ice ( Integrated Communication Experience), che integrando hardware, software e servizi intende mettere a disposizione dei consumatori una comunicazione digitale completa.

Le prime integrazioni, sotto forma di tasti e caratteristiche dedicate delle nuove web cam , riguardano Windows Live Messenger, il software ora in beta aperta agli utenti che rappresenterà l’evoluzione di Msn Messenger, il sistema di messaggistica istantanea con 5,3 milioni di utenti in Italia: più di cinque volte Yahoo e il doppio di Skype. Ecco dunque un Windows Live Call Buton che dà il via a una video chiamata in modo istantaneo e una Lifecam Dashboard , che, integrata in Windows Live Messenger, consente di controllare i movimenti delle Lifecam. Le immagini potranno essere condivise con Spaces, il blog della comunità Windows Live.

Per osservatori e utenti il problema è capire i rapporti delle applicazioni o servizi Windows Live con Windows e Office da un lato e con Msn dall’altro. Sotto il brand Windows Live sta per partire una serie di servizi software via web che partono da Search e Messenger per arrivare a Windows Live Mail (evoluzione di Hotmail con Gui Outlook) per arrivare al Blog (Spaces) e alla sicurezza, integrandosi con One Care. Il laboratorio con il software in beta si trova in Windows Live Ideas. A questo punto il quadro diventa più chiaro se si confronta tutto questo con quanto sta facendo Google.

Per gli svi luppatori che intendono lavorare integrandosi con il progetto esiste un nuovo sito Windows Live Dev. Gli esperti stimano in una ventina i progetti con il marchio Live che stanno a stadi diversi di sviluppo. Esiste anche un versante di Windows Live che riguarda gli operatori di telecomunicazioni ( in Italia Microsoft ha una saldissima alleanza con Telecom Italia). In Gran Bretagna O2 ha annunciato una partnership per l’accesso da cellulare al prossimo servizio Windows Live Mail. Tra i servizi di Microsoft vi sarà anche Windows Live Search per Mobile, ricerche da cellulare.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore