L’accordo sul roaming si allontana

Mobility

Sembrava in dirittura d’arrivo la regolamentazione del Parlamento europeo per
tagliare il caro-roaming, ma è slittata al 21 maggio

Il Parlamento Europeo vuole intervenire sulle tariffe di roaming fra cellulari nei diversi paesi dell’Ue, ribassando il roaming stesso. Il piano della Commissione Europea prevede di ridurre del 70% le tariffe roaming della telefonia mobile nell’Unione europea. Sembrava in dirittura d’arrivo la decisione finale del Parlamento europeo per tagliare le tariffe roaming, ma invece è slittata al 21 maggio. Le istituzioni della Ue non si sono messe d’accordo sulle procedure per regolamentare i costi per i servizi di roaming (per effettuare e ricevere telefonate all’estero) internazionale nella telefonia mobile.L’Unione ha promesso di ridurre il caro-roaming entro l’estate. La Ue ha calcolato che circa 147 milioni di persone in Europa utilizzano il cellulare per fare chiamate extranazionali, facendo realizzare ai provider della telefonia utili che si aggirano intorno agli 8,5 miliardi di euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore