LaCie Bigger Disk Extreme

LaptopMobility

Se il vostro disco rigido vi sta stretto, questo prodotto mette a disposizione oltre un Terabyte e mezzo

LaCie Bigger Disk Extreme è un unità esterna che mette a disposizione dell’utente 1,6 Terabyte di spazio (se preferite, 1.600 Gigabyte), utilizzando un’interfaccia Plug & Play piuttosto comune come la Firewire 1394. Per l’utilizzo con i sistemi operativi più recenti, come Windows Xp, Mac Os X o Linux, non servono driver di controllo. L’unità è automaticamente riconosciuta, e tutto lo spazio di memorizzazione diviene immediatamente disponibile. Le interfacce di collegamento sono tre, oltre a una Firewire 400 sono infatti presenti due connettori di tipo Firewire 800, che aumentano in modo determinante la velocità di trasferimento dei dati rispetto al protocollo Ieee1394a. All’interno dell’unità sono presenti quattro dischi rigidi Hitachi DeskStar Hds724040klat80 con interfaccia Parallel Ata, collegati alla scheda di controllo che configura le unità secondo la modalità Raid livello 0. I dischi rigidi mettono a disposizione ognuno 400 Gbyte, mantenendo al contempo prestazioni elevate per quanto riguarda l’accesso. La loro velocità di rotazione è di 7.200 giri al minuto e il buffer di transito è di 8 Mbyte. La velocità interna di trasferimento è di 757 Mbit/s, mentre verso l’esterno, in modalità burst, le prestazioni sono variabili tra 29,8 Mbyte/s e 61,4 Mbyte/s a seconda della zona del disco utilizzata. Lascia perplessi l’utilizzo dell’interfaccia Parallel Ata, in luogo di quella Serial Ata, che consente prestazioni migliori. Utilizzando la modalità Raid livello 0, per la scrittura dei dati, la velocità di accesso è mantenuta sempre elevata, grazie all’accesso in parallelo a tutti i dischi collegati al controller. Il lato negativo è rappresentato dal fatto che la modalità Raid livello 0 non predispone nessuna sicurezza in caso di rottura di uno dei dischi rigidi utilizzati. Proprio perché i dati sono suddivisi su tutti i dischi, la mancanza di uno di questi fa si che sia impossibile ricostruire il contenuto degli altri tre, anche se perfettamente funzionanti. Per i test abbiamo utilizzato una scheda madre Asus P5ad2-e Premium con chipset 925XE, una Cpu Intel Pentium 4 EE a 3,46 GHz e 2 Gbyte di memoria di tipo Ddr2 a 400 MHz. Usando l’interfaccia Ieee1394a, lo spostamento di file di varie dimensioni da memoria a disco e viceversa è avvenuto a una velocità di circa 17 Mbyte/s, mentre il trasferimento di un unico file da 1 Gbyte è avvenuto alla velocità di circa 22 Mbyte/s in scrittura e circa 25 Mbyte/s in lettura. L’impiego dell’interfaccia Firewire 800 consente di ottenere prestazioni decisamente diverse: per la copia di file sparsi si parte da circa 28 Mbyte/s in scrittura, per arrivare a 30 Mbyte/s in lettura. Nel trasferimento di singoli file di grandi dimensioni la velocità di scrittura è di 49 Mbyte/s, mentre in lettura si raggiungono i 66,9 Mbyte/s. È proprio nella gestione di file per l’elaborazione audio/video che questo prodotto trova naturale impiego. Seppure la notevole quantità di spazio a disposizione possa indicarlo come adatto all’uso su file server, la mancanza di sistemi di salvaguardia dei dati ne raccomanda l’uso in coppia. Nell’utilizzo desktop, è da prestare attenzione anche al rumore prodotto, non tanto dai dischi rigidi, quanto piuttosto dalle due ventole di raffreddamento che intervengono per abbassare la temperatura interna. La garanzia è di due anni con servizio di assistenza on center e possibilità di estensione di altri due anni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore