L’adozione dei Social Media nel mondo sotto la lente del Pew Research Center

AziendeMarketingMercati e FinanzaSocial mediaWorkspace
Social Media Week a Roma

Nei paesi sviluppati, l’ingresso degli utenti nei Social network avviene a rapida velocità. La ricerca di Pew in 21 Paesi, Italia compresa

Uno studio, redatto dal Pew Research Center’s Project for Excellence in Journalism, mette in risalto come stia avvenendo l’adozione dei Social media nel mondo, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. La ricerca di Pew mette al microscopio 21 Paesi del mondo, Italia compresa, e si focalizza sulla penetrazione di Internet, sull’uso dei social network e degli smartphone. Dalla ricerca di Pew Research Center, emerge che nei paesi in via di sviluppo, l’ingresso nei social network, avviene a rapida velocità: in Messico, Brasile, Tunisia, Giordania, Egitto, Turchia, Russia ed India, una volta che le persone si connettono e sono online, s’iscrivono ai social network. Il convoilgimento nelle reti sociali avviene ad elevatissima velocità. Nei Paesi sviluppati, come Giappone e Germania, soltanto la metà dei navigatori in Rete, frquentano i Social network. La crescita dei siti di social-networking  come Facebook nei Paesi in via di sviluppo, segue questa linea di tendenza: è per questo motivo che Facebook cerca di sfondare soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, dove intravede una maggiore opportunità di crescita. A livello globale a trainare i Social media è il Mobile: l’ 87% degli utenti possedie un cellulare, e di questi il 26% usa Internet da cellulare. In 12 Paesi, sei possessori di smartphone su diecisi connettono ai social network da device mobile.

Pew fotografa i Social media nei paesi in via di sviluppo e in Italia
Pew fotografa i Social media nei paesi in via di sviluppo e in Italia

E che succede sui Social Media? I topic più popolari riguardano musica e film; ma si parla anche della comunità, con focus particolare su sport e politica; anche nei paesi Arabi, i temi comunitari e politici fanno la parte del leone sui social network; in Egitto e Tunisia, Paesi protagonisti della cosiddetta Primavera Araba, più di sei utenti su 10 condividono sui social network la loro visione politica, contro il 34% di altri paesi. In 19 su 21 Paesi, circa tre adulti su dieci usano Facebook, incluso metà Uk, U.S.A., Russia, Spagna e Repubblica Ceca.  In India  sono il 6% e in Pakistan il 4%. Inoltre gli utenti di smartphone in Medio-Oriente, Asia e America Latina usano meno per ottenere informazioni, eccetto che in India, Egitto e Cina. Il 60% degli utenti di smartphone  in India si affida ai cellulari per le informazioni sul lavoro. Il 65% degli egiziani e il 48% dei cinesi prediligono utilizzare i telefonini per effettuare ricerche sulla politica.

Capitolo Italia. Dal report del Pew Research Center risulta che il 38% degli italiani non è connesso a Internet. Del 62% dei cyber-navigatori italiani – non abituali -, il 24% non è iscritto e non utilizza alcun social network: un quarto degli italiani in Rete, fa un utilizzo occasionale e marginale dei Social Media. L’Italia, come anche Gran Bretagna e Spagna, è il Paese con il maggior divario generazionale nell’adozione dei dei social network: nel nostro Paese, ben il 91% dei giovani (nella fascia d’età 18-29 anni)  è iscritto a Social media contro il 13% degli over 50.

Social Media sotto la lente del Pew Research Center @ shutterstock
Social Media sotto la lente del Pew Research Center 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore