L’alternativa a Windows arriverà dallAsia?

Management

Giappone e Corea spingono la Cina a unirsi a loro per promuovere alternative al sistema operativo di Microsoft.

Il pericolo che corre Microsoft per la concorrenza del sistema open source Linux potrebbe farsi ancora più serio. Il Giappone ha destinato 8,6 milioni di dollari per il progetto e a novembre ospiterà un meeting che vedrà la partecipazione dei tre governi asiatici che intendono promuovere la ricerca su Linux, che non trascurerà lo sviluppo di tool per una migliore gestione delle lingue asiatiche. Come la Germania, la Francia e altri paesi europei, Giappone, Corea del Sud e Cina da tempo sono attenti a non dipendere solo da Windows per i loro computer e reti governative. Diversi esperti ritengono Windows troppo vulnerabile a virus e attacchi di hacker. In Cina, alcuni programmatori hanno sviluppato pochi anni fa una versione nazionale di Linux, chiamata Red Flag Linux. Il software è stato promosso da Pechino come alternativa sicura a Windows. Linux potrebbe sfondare in Giappone, secondo Hajime Watanabe, CEO di Turbolinux, distributore di Linux con sede a Tokio. I cinesi sono determinati a dire addio a Bill Gates e anche il governo sud-coreano non ci pensa meno seriamente, commenta Watanabe. Un portavoce di Microsoft avrebbe dichiarato che la compagnia condivide il desiderio dei governi asiatici di un forte sviluppo tecnologico. Ma, avrebbe aggiunto che sono forze quali consumatori e mercati, non le preferenze dei governi a determinare la scelta e lo sviluppo di software. Microsoft ha dichairato di aver offerto ai governi in questione laccesso al codice sorgente di Windows per mitigare le loro preoccupazioni inerenti la sicurezza. Microsoft, che ha identificato Linux come la principale minaccia concorrenziale, dato che compagnie e governi si interessano sempre più al software open source, negli anni passati ha anche offerto il proprio software con sconti e promozioni. Takashi Kume, viceministro del Ministero del Commercio giapponese, insiste sul fatto che Linux significa principalmente la condivisione di risultati di ricerche tra gli esperti, oltre alla riduzione delle spese dei governi per le licenze Windows e per il loro mantenimento. Lufficio stampa di Pechino del Ministero Cinese per lInformazione, ha dichiarato di non essere a conoscenza del progetto di alleanza dei tre paesi, ma responsabili sud-coreani e giapponesi sostengono che rappresentanti del Governo cinese abbiano espresso interesse nei confronti del progetto durante le prime discussioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore