L’anti App Store delle Tlc sfiderà Apple e Android Market

MarketingNetworkProvider e servizi Internet

La fusione risponde all’esigenza delle software house impossibilitate a sviluppare decine di versioni di Web apps per i numerosi sistemi operativi per raggiungere separatamente ogni store

Stanno per fondersi due consorzi (Jil e l’alleanza per le applicazioni Wac) per sfidare Google e Apple nel mercato delle applicazioni Web per smarphone. Tre miliardi di clienti dei consorzi avranno accesso ad un’unica versione di software, in quanto non tutte le software house possono sviluppare decine di versioni di Web apps per i numerosi sistemi operativi (iOs di Apple, Google Android, Symbian, Blackberry Os, Windows Phone 7, MeeGo di Nokia e Intel, Samsung Bada eccetera) per raggiungere separatamente ogni store.

Il mercato per le applicazioni mobili vale 4,1 miliardi di dollari l’anno, secondo la società di ricerche Chetan Sharma (fonte: Reuters). Apple App Store conta 225 mila Web apps (5 miliardi di download) contro le 100 mila di Android Market (un miliardo di download).

Wac avrà la predominanza sul mercato“; ha spiegato in conference call Daniel Gurrola, vice presidente strategico di Orange, settore mobile di France Telecom. Fondatori dell’alleanza Wac (Wholesale Applications Community) sono anche Bharti Airtel, MTN Group, NTT DoCoMo, Orange e Orascom Telecom, ma anche i vendor di cellulari come LG, Samsung e Sony Ericsson. Jil raggruppa China Mobile, Softbank, Vodafone e Verizon Wireless.

Il touchscreen è di tipo resistivo, per fortuna è disponibile un'ottima tastiera Qwerty
Sony Ericsson Vivaz Pro
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore