L’anti Google si chiama Quaero

Aziende

Sarà lanciato il prossimo gennaio Quaero, il motore di ricerca alternativo ai search engine statunitensi

L’Europa vuole avere il proprio motore di ricerca. Si chiamerà Quaero (termine latino per sfatare l’anglofonia imperante su Internet, già denunciata dai francesi al lancio mondiale di Google Print) e sfiderà addirittura Google. La tecnologia di Quaero dovrebbe utilizzare anche propri metodi di indicizzazione e traduzione automatica dei dati audio-video multilingue e di riconoscimento (e indicizzazione) delle immagini. Il motore di ricerca dovrebbe nascere da un progetto franco-tedesco, da una partnership tra Thomson e Deutsche Telekom. Il condizionale è d’obbligo perché Quaero ancora non esiste in Rete e verrà svelato solo entro la fine del mese, secondo le indiscrezioni. L’Agenzia per l’Innovazione Industriale (AII) presenterà l’anti Google nella seconda metà di gennaio. Il presidente francese Jacques

Chirac ha già ribattezzato il motore di ricerca europeo come l’Airbus digitale: la risposta europea ai search engine e alla Net economy made in Usa. Anche il Giappone sta sviluppando un proprio motore di ricerca, grazie a Fujitsu, Nec e alla televisione NHK

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore