L’anti pirateria Wga di Microsoft irrita i cinesi

CyberwarSicurezza

Windows Genuine Advantage viene criticato dai cinesi, che accusano Microsoft di avere prezzi troppo alti per i software originali

In tema di pirateria e contraffazione, Microsoft e Cina rimangono su posizioni molto distanti, al limite del braccio di ferro: il nuovo oggetto del contendore è l’anti pirateria Wga, Windows Genuine Advantage, in grado di oscurare il desktop dell’utente se il software risulta non originale.

Wga ha suscitato un’ondata di proteste anti Microsoft nell’ex celeste impero: da sempre Microsoft considera una delle sue priorità quella di supportare i clienti nell’identificazione e nell’acquisto di copie originali di Window s, evitando i danni che eventuale software pirata può causare all’utente. Questo aggiornamento mirato per i sistemi Windows XP Professiona l riconfigura la funzione di notifica rendendola simile a Windows Vista SP1.

I cinesi accusano Microsoft di avere prezzi troppo alti per i software originali: ma, in realtà, nel 2007 Bill Gates lanciò Windows Xp Starter a 3 dollari nei paesi emergenti, per mettere un freno al dilagare della pirateria.

Gli utenti che non hanno installato sulla loro macchina un software originale vedranno immediatamente oscurare il desktop e nell’angolo in basso a destra dello schermo apparirà una notifica permanente volta a segnalare che l’utente potrebbe essere vittima di contraffazione di software

Leggi anche sul Blog Vista dall’Alto: Aggiornamento WGA, se sei un pirata ora si vede

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore