L’antica Roma rivive in una simulazione da 2 milioni di dollari

Marketing

La simulazione da 2 milioni di dollari illustra Roma all’apice del suo potere
e ricostruisce 7.000 edifici al tempo dell’imperatore Costantino

I RICERCATORI INFORMATICI hanno ricreato una versione virtuale dell’antica Roma all’apice del suo potere e prima di essere invasa dai turisti giapponesi. La simulazione da 2 milioni di dollari illustra Roma all’apice del suo potere nell’AD 320 ed è sta definita la simulazione più vasta e completa di una città antica che sia mai stata creata. Bernard Frischer dell’University della Virginia, che ha diretto il progetto, ha detto che la simulazione ricostruisce circa 7.000 edifici al tempo dell’imperatore Costantino, quando Roma era una vivace città cosmopolita di circa un milione di abitanti. La città virtuale è stata costruita utilizzando delle scansioni laser della Roma odierna e avvalendosi della consulenza di archeologi. La ricostruzione comprende gli interni di circa 30 edifici, tra cui il Senato, il Colosseo e la basilica di Massenzio, completa di affreschi e decorazioni. Le statue sono state ricreate ripulite da secoli di inquinamento e dalle foglie di fico poste dai vari censori per evitare gli svenimenti delle signore. Il lavoro di ricostruzione virtuale ha richiesto all’incirca 10 anni. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore