L’antispam di Lycos ha già un buco

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Il portale ha lanciato un promettente screensaver antispam. Purtroppo è già stato bucato nel meccanismo di distribuzione

La campagna di Lycos Europe è allo stesso tempo molto seria e spiritosa: Make love not spam. E per combattere il fastidioso fenomeno della junk email ha proposto una soluzione originale: soffocare la banda neccessaria agli spammer. Ogni client su cui è installato lo screensaver distribuito da Lycos invia richieste di tipo Http-Get verso server che l’azienda ritiene appartenenti a spammer. Si tratta di un distributed denial of service efficace, la cui legalità è garantita da Lycos. Da non utilizzare per utenti che pagano la connessione a consumo di banda, lo strumento ha tuttavia già rivelato un primo punto debole: il sito Web da cui si scarica lo screensaver è già stato bucato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore