L’antitrust europeo boccia gli incentivi al Dtt

Autorità e normativeNormativa

Gli aiuti dati dal governo Berlusconi per comprare i decoder per il digitale
terrestre sono illegali

Gli incentivi dati dal governo Berlusconi nel 2004 e 2005 per l’acquisto dei decoder destinati al digitale terrestre sono “illegali”, perché “violano le regole comunitarie sulla concorrenza“, creando una situazione di “mancanza di neutralità tecnologica“, non essendo stati previsti sussidi simili per i decoder delle trasmissioni via satellite. A queste conclusioni è arrivata la commissaria Ue, Neelie Kroes. L’approvazione dovrebbe essere deliberata la prossima settimana. La bocciatura da parte dell’Antitrust Ue degli aiuti concessi dal precedente governo, manda in fumo oltre 200 milioni di euro. Secondo Bruxelles avrebbero “creato un vantaggio indiretto per gli operatori del settore digitale in Italia” (Rai, Mediaset, La7 e Fastweb), a dann o degli operatori via satellite (come Sky Italia).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore