L’Antitrust indaga sull’iPhone di Tim e Vodafone

Autorità e normativeNormativa

Aperto fascicolo sulla commercializzazione dello smartphone di Apple con i due operatori italiani. Tim risponde aggiungendo due piani tariffari

La vibrante protesta della blogosfera contro il cosiddetto “cartello” di prezzi e tariffe dell’ iPhone 3G in Italia, non è passata inosservata. Raccolta da 3 Italia e soprattutto dal Movimento di Difesa del Cittadino , la polemica, partita con una petizione contro il caro-tariffe , era approdata all’AgCom e all’Antitrust. Il Movimento Difesa del Cittadino (Mdc) aveva infatti chiamato in causa l’AgCom e l’Authority, lanciato l’allarme “cartello” sull’iPhone, dopo che l’Amministratore Delegato di 3 Italia, in un’intervista a IlSole24Ore, aveva sostenuto che avrebbe allertato l’Antitrust, se non avesse ottenuto l’iPhone da settembre.

Alla vigilia del lancio dell’iPhone 3G, l’Antitrust indaga su Tim e Vodafone. aprendo un fascicolo sulla commercializzazione dello smartphone di Apple con i due operatori. Per ora l’Authority si limita ad acquisire dati e richiedere informazioni, senza aver avviato per il momento una vera e propria istruttoria.

In seguito all’intervento antitrust, Tim ha aggiunto due piani tariffari ai cinque precedentemente annunciati: iPhone Starte Exclusive (da 20 euro al mese da sommare a un profilo Tim Tutto Compreso); e iPhone Web oversize (da 70 euro al mese, solo per navigare con 5 Giga di traffico, con Sms e chiamate a 15 centesimi, accesso WiFi con hot-spot Telecom gratuiti). L’iPhone costerà 99 euro (il modello da 8 Gbyte) o 169 euro (16 Gbyte) con il piano iPhone Web oversize; 199 euro (il modello da 8 Gbyte) o 269 euro (16 Gbyte) con il profilo iPhone Starte Exclusive.Ma gli utenti rimangono perplessi dall’aggiunta in corsa d Tim e rilanciano la petzione iphoneaffossato.com , che ha superato quota 7400 firme.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore