L’antitrust Ue contro Intel

Autorità e normativeNormativa

Si va verso l’incriminazione formale o al contrario l’archiviazione del caso

Ancora non ci sono certezze nel caso antitrust aperto in ambito Ue da una denuncia di Amd contro Intel, tuttavia secondo il Wall Street Jourenal potremmo essere a un punto cruciale. Tutto ebbe inizio oltre un anno fa dall’accusa, mossa da Advanced Micro Devices, contro la storica rivale per abuso di posizione dominante: una causa è in corso presso la corte del Delaware, quindi le posizioni anti concorrenziali di Intel sono state messe sotto inchiesta presso l’Unione europea e in Giappone; inoltre la scorsa estate si è aperto un nuovo capitolo MediaMarkt che ha riportato Intel nell’occhio del ciclone in Europa, in quanto un accordo di distribuzione tra Intel e la tedesca Media-Saturn-Holding avrebbe mirato a far fuori i chip Amd. Insomma, accuse pesanti. E i nodi potrebbero presto venire al pettine della Ue: secondo il giornale americano, investigatori Ue avrebbero raccomandato l’incriminazione formale di Intel. Al commissario alla Concorrenza Neelie Kroes spetta dirimere la controversia:agire contro Intel o archiviare il caso.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore