L’Antitrust Ue ha detto sì a Oracle

Workspace

Non ci sono prove sufficienti di un danno per la concorrenza nell’Opa contro PeopleSoft

Come preannunciato da più fonti, alla fine la Commissione europea si è adeguata al giudizio dell’antitrust statunitense: ecco quindi il nulla osta a Oracle per lanciare la sua Opa ostile da 7,7 miliardi contro PeopleSoft. L’indagine dell’antitrust Ue ha dato il via libera. Ora PeopleSoft ha tempo fino al 5 novembre, data di scadenza (posticipata per la quattordicesima volta) dell’accetazione dell’Opa, per decidere sull’operazione di acquisizione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore