L’Antitrust UE non molla Google

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Sentenza del TAR: il sistema SPID deve aprire alle PMI

Google è sempre più sotto pressione da parte dei regolatori globali per motivi di concorrenza nel mercato della ricerca online. Anche l’Antitrust UE invita Google a porre rimedi

La Commissione europea (EC) ha dato a Google un ultimatum. Poche settimane per indirizzare un numero di aree del suo business  che potrebbero essere considerate come “abusi di posizione dominante”. Joaquin Almunia, vice presidente della commissione europea, e commissario Antitrust, con responsabilità per le regole alla concorrenza, ha affermato che aveva scritto al Chairman di Google, Eric Schmidt spiegando nel dettaglio che l’EC vorrebbe che il colosso di Mountain View cogliesse l’opportunità per risolvere i problemi, in maniera soft, “a vantaggio della competizione, concorrenza e dell’innovazione”.

Google è sempre più sotto pressione da parte dei regolatori globali per motivi di concorrenza nel mercato della ricerca online. La Federal Trade Commission (FTC), ma anche le agenzie antitrust in Argentina e Sud Corea, stanno mettendo il colosso di Mountain View sotto scrutinio. Google è in disaccordo con le conclusioni della commissione, ma è aperta al dialogo.

In sede europea Google è da tempo accusata di abuso di posizione dominante, in seguito alle denunce dell’inglese Foundem, della francese Ejustice.fr e del servizio Ciao di Microsoft Bing. A queste accuse si sono aggiunte quelle di Microsoft stessa.

L’ Initiative for a Competitive Online Marketplace (ICOMP) si è felicitata per le conclusioni dell’Antitrust: “Ciò implica che la Commissione ha trovato che il comportamento di Google costitutuiva un abuso della sua posizione dominante nel mercato della ricerca online,” ha commentato David Wood, per l’ICOMP, che denuncia che il “comportamento di Google avrebbe causato significativi danni a numerosi business attraverso l’ecosistema online” e che questo sarebbe andato “a detrimento dell’innovazione, della competizione e della scelta degli utenti consumer, ma anche dell’economia europea”.

Conosci i segreti e trucchi di Google? Mettiti alla prova con un QUIZ!

Antitrust UE: ultimatum a Google
Antitrust UE: ultimatum a Google
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore