Autorità e normativeAziendeGiustiziaMarketingMercati e FinanzaNormativa

L’Antitrust UE vuole browser liberi su Windows RT

Antiitrust UE, maxi multa a Microsoft
0 0 1 commento

La Commissione europea vigilia, dopo le accuse lanciate da Mozilla e Google. Microsoft deve aprire Windows RT ai browser alternativi a Internet Explorer (IE)

Tutto era iniziato con una polemica dalle tinte forti. Nei giorni Mozilla si era scagliata contro Microsoft accusando il colosso di Redmond di voler imporre Internet Explorer (IE) come browser dei prossimi tablet Windows 8. Poi è giunta l’accusa di Google contro Microsoft. A quel punto è scesa in campo l’Antitrust UE: vuole libera scelta dei browser anche su Windows RT, la versione di Windows 8 per chip ARM su tablet ed ibridi.

L’Antitrust UE aveva già imposto a Microsoft il “ballot screen” su Windows 7 per scegluere browser alternativi a Internet Explorer. Ora Mozilla e Google confidano nella vigilanza della Commissione europea. Microsoft è accusata di aver negato ai browser alternativi ad Internet Explorer i privilegi necessari per rendere i browser competitivi su Windows RT, la nuova versione del sistema operativo per processori ARM. In particolare, IE ottiene l’accesso profondo alle interfacce Win32.

In un post sul blog ufficiale, Mozilla spiegava che, su dispositivi con processori ARM, l’unico browser che sarà consentito usare in modalità Windows Classica sarà Internet Explorer. Niente Firefox, né Chrome. Mozilla è già partita all’attacco di Microsoft, accusata di sfruttare “trucchetti” per obbligare ad usare il proprio browser, in caduta libera da mesi, anche se di recente è tornato a crescere.

Microsoft deve aprire Windows RT ai browser alternativi a IE
Microsoft deve aprire Windows RT ai browser alternativi a IE

 

  1. bisognerebbe ricordare di come google di fatto impedisca o boicotti l’uso di youtube,google maps, google+ ecc. solo sui dispositivi windows phone! occhio x occhio