L’Antitrust Usa apre indagine formale sull’accordo con Google Book Search

Autorità e normativeNormativa

Il Dipartimento di Giustizia americano apre un fascicolo sul patteggiamento fra Google ed editori. Google ha ricevuto richieste di informazioni dal governo.

Il patteggiamento di Google con gli editori finisce sotto indagine formale. La divisione Antitrust del Dipartimento di Giustizia americano sta investigando sul rischio di pratiche anti competitive, che riguardano la proprietà intellettuale dei libri digitali e la loro distribuzione.

L’Antitrust Usa apre indagine formale sul patteggiamento fra Google Book Search e gli editori (Association of American Publishers, Authors Guild e la Siae italiana): l’accordo avrebbe dovuto mettere la parola fine alla class-action e permettere a Google di mettere milioni di libri online, pagando un copyright forfaittario di 60 dollari per ogni titolo digitalizzato. L’ accordo – siglato a conclusione della vertenza giudiziaria nata nel 2004 in relazione a una massiccia attivita’ di digitalizzazione di opere letterarie realizzata da Google incollaborazione con una serie di biblioteche americane – era stato presentato alla Corte del Distretto di New York il 28 ottobre 2008.

A Google sono stati richieste maggiori informazioni sul patteggiamento. Google mette l’accento sul fatto che non sia un accordo esclusivo, ma possa ampliarsi.

Alcune prestigiose università hanno sollevato il problema de i

libri orfani, sui quali cioè nessuno reclama i diritti e che finirebbero, ipso facto, sotto il monopolio di Google. Ma google contesta le obiezioni della Oxford University Press e

Harvard University.

Leggi: Google Book Search, le Università contro l’accordo con editori

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore