L’app di Facebook per iPhone scivola sulla privacy

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSorveglianza

La condivisione di tutta la rubrica iPhone su Facebook ha messo in luce la nuova falla privacy del social network

Non è finito il “calvario privacy di Facebook, nonostante i miglioramenti in seguito agli ultimi annunci in linea con le richieste provenienti dalle associazioni e Garanti privacy. L’ultimo problema privacy riguarda l’applicazione Web di Facebook per iPhone.

L’App per iPhone sincronizza in automatico nella rubrica dell’iPhone tutte le informazioni legate ai propri contatti (dalle e-mail ai nomi, fino ainumeri di telefono) sul social network. Ma qualcosa potrebbe essere andato storto: l’app infatti ha uplodato su Facebook tutti i numeri telefonici presenti nella rubrica di iPhone. La condivisione di tutta la rubrica iPhone su Facebook ha messo in luce la nuova falla privacy del social network: i dati privati sono stati messi a disposizione di chiunque avesse accesso ad un profilo. Lo ha scoperto un giornalista della Bbc.
Se metà delle Android apps ha un comportamento “sospetto”, anche un quarto delle Web apps per iPhone appare un po’ “chiacchierone“. Ogni 30 secondi alcune applicazioni Web spediscono dati Gps utili per l’advertising.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore