L’approccio ai provider

Management

Linksys: il VoIP è strategico

Per Linksys il VoIP è un segmento strategico nel quale sta investendo ormai da tempo, nella convinzione che le reti IP siano il futuro di tutti i servizi di telefonia e comunicazione per i vantaggi rispetto ai sistemi telefonici tradizionali. L’azienda dispone di un’ampia e diversificata offerta di dispositivi VoIP, adatti sia a privati che a piccole aziende. Network News ha chiesto a Marco Testi, regional sales manager di Linksys in Italia di illustrare ai suoi lettori come si configura la recente offerta di Linksys in ambito VoIP. Spiega Testi: “L’offerta di Linksys si è arricchita ulteriormente grazie all’acquisizione di Sipura che operava con successo in questo mercato da anni. I prodotti commercializzati spaziano dai normali ATA (Analog Telephone Adapter) che Linksys propone in più versioni (1 o 2 porte FXS oppure 1 porta FXS e 1 FXO) ai telefoni IP tra i quali è appena stato introdotto sul mercato il modello SPA-941, ai router con porte VoIP con e senza tecnologia Wireless, fino a un centralino VoIP (SPA-9000) che consente di costruire una soluzione completa ed integrata per la telefonia Voice over IP”. Ma la veloce adozione da parte dell’utenza delle wireless LAN introdurrà novità a breve nelle soluzioni fornite dall’ azienda? Testi ci anticipa che a breve verrà introdotto sul mercato il prodotto all-inone WAG54GP2 che costituirà la soluzione completa composta da un potente modem ADSL2+, router integrato a 4 porte, SPI firewall e tecnologia Wireless 802.11G. Ma le telefonate via Internet saranno una delle applicazioni utilizzate quotidianamente nei prossimi anni. Per questo Testi ricorda il recente annuncio della tecnologia Linksys One che verrà introdotta sul mercato subito dopo l’estate e che consentirà ai Service Provider di fornire una piattaforma completa per le comunicazioni VoIP gestite completamente dalla centrale del provider, con avanzate capacità di autoconfigurazione e provisioning. A Network News risulta che sono già in corso anche in Italia i lavori su questo progetto che verrà introdotto gradualmente anche sul mercato europeo. Soprattutto nelle piccole aziende l’adozione della voce su IP avverrà tramite provider. Linksys ormai da quasi un anno ha lanciato un programma di certificazione rivolto ai Service Provider che le ha consentito di entrare in contatto che circa 80 aziende che rivendono attualmente le sue soluzioni offrendo, contestualmente, i propri servizi di telefonia VoIP quali numerazioni geografiche e servizi aggiuntivi. L’elenco enunciato da testi comprende operatori nazionali e locali tra i quali NGI, Alcotek, Exsorsa, Bisnet, 2Knet, Brescia mobilità, Eurotime Communication, KPNQwest Italia, Micso, Netlab, Panservice, Silicium IT Srl, Sonic e molti altri. Grazie alla nuova tecnologia Linksys One, inoltre, i Service Provider giocheranno un ruolo di primaria importanza rendendo questa tecnologia estremamente appetibile e conveniente sia per loro stessi che per gli utilizzatori finali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore