L’arte di creare CD e DVD

Management

Qualsiasi materiale digitale salvato sui supporti e con le modalità adeguate acquista nuove potenzialità comunicative ed è più fruibile

Al di là degli studi statistici e delle indagini di mercato, spesso esistono metodi squisitamente empirici per verificare il successo di una tecnologia. Uno sguardo ai computer nelle nostre abitazioni e negli uffici, ma anche sugli scaffali di qualunque supermercato, non può che confermare lincredibile diffusione di periferiche e supporti per la masterizzazione. I masterizzatori Cd e, sempre più spesso, anche quelli Dvd, vengono ormai inclusi in qualunque nuova configurazione hardware, tanto che anche quasi tutti i notebook più recenti li prevedono, mentre in un qualsiasi centro commerciale è possibile acquistare, a prezzi estremamente convenienti, Cd-R di buona qualità, proposti in distribuzioni più o meno lussuose, dai jewel case colorati alle confezioni a pila senza custodia. Queste osservazioni conducono inevitabilmente ad una conclusione: in Italia, nonostante i balzelli imposti da Siae sui supporti, si continua a masterizzare e molto. I motivi che conducono alla scelta di scrivere un Cd o un Dvd possono essere più o meno nobili, non si può sicuramente ignorare il fenomeno della pirateria informatica, ma è altrettanto evidente quanto siano importanti le legittime necessità di backup di migliaia di utenti, oppure quanto sia comodo potere disporre di supporti in grado di archiviare e distribuire in modo efficiente ed economico ingenti quantità di dati. La masterizzazione dei Dvd e gli strumenti di editing video, non a caso, stanno iniziando ad intraprendere un fruttuoso cammino comune, tanto che molti software di authoring Dvd propongono soluzioni che includono la cattura video, lediting dei filmati, la creazione di menu per i Dvd e la scrittura diretta sui supporti, senza doversi nemmeno appoggiare ad un software di masterizzazione esterno. Allo stesso modo, quasi tutte le suite per la masterizzazione implementano strumenti di editing multimediale, più o meno avanzati. Lo scopo di questo articolo è quello di fornire una panoramica su un settore estremamente dinamico e variegato, del quale, a volte, si tendono a sottovalutare alcuni aspetti fondamentali. Anche se i software di scrittura sono sempre più completi ed amichevoli, infatti, occorre possedere unadeguata conoscenza degli standard di scrittura per potere scegliere, di volta in volta, quello più adatto alle esigenze del momento. Nelle pagine che seguiranno immediatamente spieghiamo quindi come sono strutturate le periferiche di scrittura, con una particolare attenzione alle caratteristiche costruttive e agli eventuali problemi che può generare lintroduzione di un masterizzatore in un sistema. Abbiamo analizzato le caratteristiche dei vari tipi di supporti, ne descriviamo la struttura fisica e speghiamo la differenza tra i vari tipi di Cd e di Dvd, con ampi cenni su supporti e tecnologie che, molto probabilmente, si diffonderanno nellimmediato futuro. Masterizzazione è spesso sinonimo di copia, quindi abbiamo ritenuto importante affrontare anche lo spinoso tema dei limiti imposti dallattuale legislazione a tale attività. Sono stati anche trattati i vari standard e i metodi di scrittura, oltre ai tipi di File system utilizzabili con i più diffusi software di masterizzazione. Non a caso, quindi, è stata inserita una presentazione dei più noti programmi all-purpose, vere e proprie suite per la masterizzazione, in grado di coprire, con modalità differenti, unampia gamma di esigenze. Per necessità particolari vi sono, spesso, soluzioni altrettanto peculiari, per cui, in breve abbiamo fatto cenno anche di alcuni programmi molto specializzati, tra i quali quelli dedicati alla creazione di Cd e Dvd virtuali, oppure i famigerati copiatutto, ideali per una copia veloce di backup. Per concludere, infine, non manca unapprofondita trattazione dei motivi che, a volte, conducono al blocco della scrittura di un supporto, con spiegazioni sulle caratteristiche di funzionamento delle periferiche e sui metodi più diffusi di correzione e di protezione dalla copia. Nella rivista in edicola l’articolo prosegue con: Formati e specifiche i programmi per masterizzare gli errori come sono fatti i masterizzatori i supporti per la masterizzazione copiare o non copiare? il futuro della tecnologia

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore