Laser ultravioletto per il Dvd futuro da 500 Gbyte

AccessoriWorkspace

Mezzo terabyte è la nuova frontiera secondo Pioneer. Nel frattempo infuria la guerra dei formati tra Blu-Ray e Hd Dvd

La tecnologia si dirige verso l’ultravioletto: dal laser rosso dei Cd a quello blu di Blu ray e Hd Dvd, per culminare nel post Dvd da mezzo Terabyte. Mentre i formati del dopo Dvd dsono in guerra tra loro, e sarà il mercato a decretare la vittoria di uno standard sull’altro, come avvenne vent’anni fa fra Betamax e Vhs, oggi Pioneer punta già alla prossima generazione da 500 Mbyte. La tecnologia che sta sviluppando si basa su laser ultravioletto, di lunghezza d’onda inferiore, con cui sarà possibile creare supporti con capacità maggiore. Dai 25 Gbyte di un laser blu di Blu-Ray o Hd Dvd, già cinque volte gli attuali Dvd, si passerà a 20 volte le attuali capacità d’immagazzinamento dati su supporto solido. In attesa di Mods (Multiplexed optical data storage) con 1 Terabyte di capacità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore