L’asta dei domini clonati

Sicurezza

Da una ricerca di F-Secure sono emerse decine di domini clone pronti per la
truffa offerti al migliore offerente

La società finlandese operante nel settore della sicurezza informatica F-Secure, dopo una serie di controlli nei registri di due siti specializzati nella rivendita di nomi a dominio ha scoperto oltre 30 false versioni di importanti siti web appartenenti ad istituti di credito, società finanziarie e non, disponibili al migliore offerente. Citi-bank.com, www-e-bay.de, americanexpresscredicard.com, mastercarding.com, e visacardcredit.com sono solo alcuni dei falsi siti web che, usando nomi simili agli originali, possono trarre in inganno eventuali utenti. I siti clone sono stati individuati negli archivi di Sedo.com e Moniker.com, che con lo stesso principio di eBay si occupano della vendita di nomi a dominio. Da un analisi analoga condotta dall’osservatorio sul mondo degli illeciti legati alla rete Anti-Phishing Italia, nell’archivio di Sendo.com sono emersi 40 nomi a dominino relativi ad istituti di credito italiani e servizi da questi offerti. Tra i 40 nomi individuati spiccano quelli di: Banca di Roma, Banca Sella, Banca Intesa, San Paolo IMI, Unicredit Banca, Poste Italiane. L’elenco completo dei domini ‘a rischio’ è disponibile su Anti-Phishing Italia: http://www.anti-phishing.it/news/articoli/news.30102006.php

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore