È più sicura l’auto che si guida da sé

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Le self-driving car dal 2020
0 11 Non ci sono commenti

Le self-driving cars o driverless cars, le auto che si guidano da sé, promettono più sicurezza, diminuendo drasticamente il rischio di incidenti e di danni alle persone

Le self-driving-cars solcheranno le strade inglesi dal prossimo gennaio. Secondo uno studio del Virginia Tech, le driverless cars, le auto che si guidano da sé, sono più sicure. Un sistema di guida autonoma (o semi) avrebbe evitato il 30,3% degli incidenti – come uscita dalla corsia o sorpasso azzardato -, prevenendo il 25,8% dei danni alle persone. Il sistema di frenata automatica evita il 3-7% dei tamponamenti, ma in ogni caso ne riduce la gravità. La guida assistita ha ridotto i ferimenti del 20-50%.

La sicurezza sulle strade fa rima con l’hi-tech. I prototipi a due posti usciti dai laboratori Google X – con partner che giungono dall’area di Detroit, dalla Germania e dalla California –, che appaiono come una sorta di “bulbo a due posti senza volante, acceleratore o freno”, che ha già macinato più di 700 mila ore dal 2009 ad oggi, rispondono a una reale domanda di sicurezza: nel 2012 1.3 milioni di persone sono morte in incidenti automobilistici. Secondo World Health Organization, gli incidenti stradali sono la nona causa di morte a livello globale, ma la prima nella fascia d’età fra i 15 e i 29 anni.

Le self-driving-cars sulle strade inglesi da gennaio: le driverless cars sono più sicure
Le self-driving-cars sulle strade inglesi da gennaio: le driverless cars sono più sicure

In due decadi le auto che si guidano da sé, che viaggiano a 25 miglia all’ora, ovvero 40 Km orari, raggiungeranno 11.8 milioni di veicoli nel 2035, secondo Egil Juliussen, analista di IHS Automotive.

Il trasporto urbano sarà completamente trasformato fra 10 anni. In auto navigheremo su Internet, consulteremo l’email, il meteo, le notizie di Borsa o guarderemo un video su YouTube, mentre l’auto ci conduce a destinazione, promettendo di ridurre i problemi di parcheggio e di tagliare le emissioni inquinanti. Le Google cars daranno una spinta ai programmi di car-sharing: meno traffico, meno inquinamento, cittadini più felici. Ma soprattutto le Smart cars promettono più sicurezza, diminuendo drasticamente il rischio di incidenti e di danni alle persone.

Conoscete la tecnologia in movimento? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore