Lavorate con Microsoft? Ottima scelta

Management

Ad affermarlo è Idc che traccia un panorama particolarmente roseo per i
partner dell’azienda di Bill Gates. Ma anche degli effetti che il software ha
per l’economia in generale

Ottime notizie per chi ha scelto di far parte dell’ecosistema Microsoft, ovvero dell’insieme delle persone che lavorano in aziende It e i professionisti It che creano, commercializzano o distribuiscono prodotti per le piattaforme Microsoft. Attraverso una recente ricerca ?indipendente? commissionata dalla stessa società di Bill Gates, Idc stabilito che per ogni euro guadagnato da Microsoft nel 2007, le aziende italiane che lavorano a al suo fianco (Oem hardware, società di software, di distribuzione e servizi) ne avranno generati 8,86, contro una media delle nazioni dell’Unione Europea di 7,76 euro. E nel 2007 gli oltre 25mila partner appartenenti all’ecosistema Microsoft otterranno entrate per oltre 8,5 miliardi di euro e investiranno nelle economie locali 1,8 miliardi di euro in ricerca e sviluppo, marketing, vendite e supporto.

Idc è giunta a questi risultati a fronte di un’indagine svolta in 82 paesi nel mondo, che rappresentano il 99,5% degli investimenti totali in tecnologie a livello mondiale, e che aveva l’obiettivo di esaminare l’impatto del settore It sulle economie locali.

Lo studio ha determinato che Microsoft con il suo ecosistema rappresenta una sorta di catalizzatore economico in ogni paese in cui opera. Le entrate ottenute dalle aziende che lavorano con la società superano quelle registrate dalla stessa Microsoft. A livello mondiale, per ogni dollaro guadagnato dall’azienda di Bill Gates nel 2007, i partner ne avranno generati 7,79.

Nella sua indagine, Idc si è spinta anche più in là azzardando, nel caso dell’It è proprio il caso di dirlo, un’ipotesi per i prossimi quattro anni. L a società di analisi ha infatti affermato che sino al 2011 negli 82 Paesi esaminati, il settore It vedrà una continua e forte crescita, generando 7,1 milioni nuovi di posti di lavoro, che si dovrebbero perciò aggiungere ai 35,4 milioni di occupati stimati per nel 2007.

Particolarmente rosea anche la previsione che riguarda l’Italia, ma che si limita al 2007:Idc indica che alla fine dell’anno in corso le attività It correlate a Microsoft avranno dato origine a più di 255 mila posti di lavoro, pari al 38% del totale delle risorse impiegate nel settore It nel nostro Paese. La speranza è, ovviamente, che quando si farà un consuntivo i dati anticipati di Idc siano confermati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore