Lcd o Plasma? Ecco i nuovi televisori

CloudServer

L’epoca della televisione analogica sta per finire, e con lei va in pensione il vecchio e ingombrante schermo a tubo catodico.

È arrivato il momento di sostituire il vecchio televisore, passando a uno schermo piatto, panoramico, capace di dialogare in modalità digitale senza perdita di qualità con tutte le nuove sorgenti video. Prima di passare alla cassa bisogna controllare con molta attenzione le caratteristiche tecniche dello schermo, per evitare cocenti delusioni. Confrontare i colori e la nitidezza dell’immagine sul campione esposto in negozio, come si farebbe con un Tv a tubo catodico, non è più sufficiente. Gli schermi piatti sono molto più complessi dei vecchi televisori, e tra un modello e l’altro ci sono enormi differenze nella compatibilità con altri apparecchi e nelle possibilità di collegamento. Confrontare la qualità dei diversi modelli basandosi solo sull’immagine mostrata in negozio sarebbe come provare un’automobile senza spostare il cambio dalla prima marcia: ci si può fare un’idea di massima, ma certamente non si possono apprezzare le caratteristiche davvero importanti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore