Le 10 caratteristiche chiave di Android 6.0 Marshmallow, a partire dalla traduzione in-app

Mobile OsMobility
Le 10 caratteristiche chiave di Android 6.0 Marshmallow, a partire dalla traduzione in-app
0 5 Non ci sono commenti

Le funzionalità-chiave di Android 6.0 Marshmallow riguardano la traduzione in-app, privacy, pagamenti mobili, performance e foto. Ecco le dieci caratteristiche di punta della piattaforma di Google

Dopo Lollipop, arriva Android 6.0 Marshmallow, l’ultima versione del sistema operativo di Google. Poiché Android è montato su 1,4 miliardi di dispositivi attivi (rilevazione recente), mentre Google Play vanta un miliardo di utenti attivi, si tratta della piattaforma Mobile più popolare al mondo. Fiore all’occhielo è la traduzione in-app: il servizio integrato consente di tradurre testo da tradurre nelle apps senza richiedere l’apertura dell’app separata Google Translate. Secondo Google, 500 milioni di persono usano il servizio per tradurre circa 100 miliardi di parole al giorno.

Le 10 caratteristiche chiave di Android 6.0 Marshmallow, a partire dalla traduzione in-app
Le 10 caratteristiche chiave di Android 6.0 Marshmallow, a partire dalla traduzione in-app

La precedente versione Android 5.0 Lollipop è salita dal 18% di agosto al 21%, ma la percentuale di adozione è ancora distante da quella di KitKat (con il 39.2%) e Jelly Bean (con il 31.8%), mentre i vecchi Ice Cream Sandwich e Gingerbread detengono, rispettivamente, il 3.7% e il 4.1%.

La traduzione in-app di Android 6.0 Marshmallow
La traduzione in-app di Android 6.0 Marshmallow

Le funzionalità-chiave di Android 6.0 riguardano la traduzione in-app, privacy, pagamenti mobili, performance e foto. Ecco le dieci caratteristiche di punta di Android 6.0 Marshmallow.

  1. Google Foto: Google ha migliorato l’archiviazione, l’editing e la condivisione di foto su Android. Google Foto include le funzioni di editing, e l’opzione Assistant permette agli utenti di creare in automatico immagini animate, raccogliere gruppi di foto in collage e montare video a comporre una storia, aggiungere la musica: il tutto dall’app mobile di Google Photos. Con storage illimitato per archiviare, gratuitamente, foto (fino a 16 Mp) e video (1080p): uploaderà in automatico foto e video catturati con dispositivi Android su Google Drive.
  2. Android M è pronto per la rivoluzione IoT. Google vuole porre rimedio,con Weave, il communications layer per IoT, multipiattaforma e con API per sviluppatori. Weave permette ai dispositivi con Project Brillo, agli smartphone e a internet di dialogare l’un con l’altro.
  3. Google sposa l’autenticazione nativa delle impronte digitali. Così gli sviluppatori potranno aggiungere la funzionalità dello scanner delle impronti digitali alle loro apps.
  4. Usb Type C (la porta per ricariche più veloci di telefoni e Pc) è uno dei punti di forza di Android M, il sistema operativo che estenderà anche la durata della batteria.
  5. Google ha annunciato su Android 6.0 la funzionalità Doze, che intende migliorare l’autonomia degli smartphone.
  6. Chrome Custom Tabs permetteranno accesso completo alle capacità di rendering di Chrome, oltre ai campi precompilati e alle password associate.
  7. Google Now on Tap è una delle novità principali introdotte in Android M. Costituisce l’evoluzione dell’assistente vocale.
  8. Il sistema di pagamento mobile Android Pay è una delle tre funzionalità principali su Android M.
  9. Il nuovo sistema operativo Android M permetterà agli utenti un maggiore controllo sulle autorizzazioni e sui permessi concessi alle apps installate, per tutelare maggiormente la privacy.
  10. Direct Sharing consente agli utenti di condividere contenuti con contatti nell’app, come una barra di ricerca di apps e l’indexing A-Z nell’app drawer
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore