Le 10 migliori fotocamere per smartphone

MobilitySmartphone
Il Note 7 manda in fumo gli utili di Samsung
1 2 Non ci sono commenti

Abbiamo messo a confronto i 10 migliori comparti fotografici e multimediali degli smartphone più popolari

Scattare fotografie digitali è una delle attività più popolari con lo smartphone. La fotocamera è una delle componenti più importanti sui dispositivi mobili, perché le fotografie più belle, scattate anche in condizioni di scarsa luminosità e in condizioni estreme vengono valorizzate sui social media, da Instagram a Snapchat, passando per Facebook. Vediamo le 10 migliori fotocamere per smartphone.

Huawei P9 e P9 Plus con fotocamera Leica

Partiamo con la fotocamera Leica su Huawei P9, l’ultimo top di gamma presentato settimana scorsa. La fotocamera può rimettere a fuoco un soggetto inquadrato, anche dopo lo scatto, in stile Lytro. Ha le caratteristiche di una fotocamera professionale DSLR: permette di controllare l’apertura, i livelli ISO, la velocità dell’ottoruratore, il bilanciamento del bianco. Le due lenti sul retro del P9 e del P9 Plus sono due Leica Summarit 27mm asferiche con apertura F2.2, sotto le quali sono celati due sensori Sony IMX286 da 12 megapixel con pixel da 1.24 nm, più ampi di quelli utilizzatisul sensore dell’iPhone.

Doppia fotocamera Leica su Huawei P9 e P9 Plus
Doppia fotocamera Leica su Huawei P9 e P9 Plus

Uno dei sensori è un classico sensore RGB, l’altro è un sensore senza filtro bayer che scatta in bianco e nero e che, messo insieme con l’altro sensore, consente di catturare più luce, garantendo una migliore resa sulle basse luci. I sensori possono lavorare combinati, con i dati Raw dei due sensori gestiti da un processore dual core dedicato alla fotocamera.

La messa a fuoco ravvicinata sfrutta un sensore laser, mentre per i soggetti lontani c’è un depth focus simile a quello usato da Panasonic su G7 e GH4. Originale è la possibilità di avere l’anteprima della regolazione del diaframma in fase di scatto. Merita attenzione la possibilità di cambiare il punto di fuoco dopo lo scatto.
Leica ha aiutato a realizzare tre differenti profili colore, Standard, Vivid e Smooth, da aggiungere ad un profilo di scatto monocromo, in bianco e nero, che utilizza il sensore privo di filtro bayer.
Il modulo anteriore è un sensore da 8 MegaPixel che sul modello più grande presenta un sistema di messa a fuoco sempre attivo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore