Le 5 caratteristiche più attese di Samsung Galaxy S8

MobilitySmartphone
Le 5 caratteristiche più attese di Samsung Galaxy S8

Ecco i cinque fattori che potrebbero determinare il successo di Samsung Galaxy S8 e S8+ nel sempre più agguerrito mercato smartphone

Ferve l’attesa per l’evento che Samsung terrà a New York il 29 marzo per presentare l’attesissimo Galaxy S8. Dopo aver venduto 300 milioni di smartphone l’anno scorso – circa uno su cinque -, il vendor sud-coreano si appresta a togliere i veli al dispositivo mobile con cui scommette per la riscossa, dopo il flop del Note 7 e il conseguente sorpasso di Apple nel quarto trimestre, ma anche dopo l’arresto di Jay Y. Lee nello scandalo sud-coreano sulla corruzione. Ecco le cinque caratteristiche più attese di Samsung Galaxy S8, il device che è cruciale per salvare la reputazione di Samsung nel mercato smartphone, ma che soprattutto ha l’onore e l’onere di tener testa al prossimo iPhone, quello del decennale (a settembre). Samsung dovrà però sfidare non solo Apple, ma anche Huawei, che ha stretto partnership di prestigio con Porsche e Leica: ma l’anno scorso il vendor cinese ha venduto 12 milioni di Huawei P9 e P9 Plus nel mese del debutto: in cifre, Samsung detiene ancora lo scettro.

Le 5 caratteristiche più attese di Samsung Galaxy S8
Le 5 caratteristiche più attese di Samsung Galaxy S8

1) Partiamo dal Facial Recognition, il riconoscimento del volto, che dovrebbe non solo sbloccare il telefonino, ma soprattutto abilitare i pagamenti digitali su S8. Si tratta della novità che più accende la fantasia e che dovrebbe differenziare il nuovo smartphone dall’agguerrita concorrenza, secondo Bloomberg. Samsung dovrebbe sfruttare impronte digitali, riconoscimento dell’iride e facciale per verificare l’accesso a servizi mobili iper-sicuri come Samsung Pay, per pagare in mobilità.

2) Altra chicca per cui ferve l’attesa è l’assistente digitale di Samsung, frutto dell’acquisizione di Viv Labs. Bixby sarà basato sull’intelligenza artificiale (AI). Bixby scommette su tre fattori: completezza, consapevolezza del contesto e tolleranza cognitiva. Partiamo dal concetto di completezza: Jong Rhee, executive vice presidente e Head of R&D Software and Services di Samsung, ha spiegato che un’applicazione diventa Bixby-enabled, l’ assistente di intelligeza artificiale (AI) “sarà in grado di supportare quasi ogni attività di competenza dell’applicazione, sfruttando l’interfaccia convenzionale”. Come Google Assistant, Bixby sarà consapevole del contesto: significa che gli utenti potranno chiamare l’assistente ogni volta”: “Bixby permetterà agli utenti di tessere varie modalità di interazioni (incluse le modalità touch o vocale) in base al contesto, alla comodità e all’intuizione del momento” ha detto Rhee. La Cognitive tolerance di Bixby è così definita: l’assistente digitale sarà abbastanza smart per comprendere i comandi anche in assenza di informazioni complete. L’utente non è obbligato ad impartire comandi vocali perfetti, sarà Bixby a intuire grazie alla tolleranza cognitiva.

Ma quale sarà il vero vantaggio di Bixby su Siri e Google Assistant? Se Samsung gli permetterà di dialogare con la sua smart home via applicativi come le sue lavatrici, i frigo e i micro-onde. 

Dati Gartner mercato smartphone
Dati Gartner mercato smartphone

3) Il design di S8 e S8+ combinerà alluminio e vetro, dando l’addio al tasto Home fisico anteriore. Lo schermo curvo, un tempo riservato alla versione edge, dovrebbe diventare standard: segno che Samsung, negli anni, ha battuto Apple nel forgiare design che dettano le tendenze. I nuovi modelli dovrebbero uscire in 5 colori: nero, blu, viola (“orchid grey” e “violet” potrebbero coincidere stando agli ultimi rumors), silver e gold (sul soft gold non ci sono menzioni).

4) Le specifiche hardware. S8 sarà equipaggiato con chip Qualcomm Snapdragon 835. Ma nel nostro mercato i nuovi Galaxy, saranno motorizzati con il potente Exynos 8895 Octa-Core (4 core da 2.5GHz e 4 core da 1.7 GHz), frutto del processo produttivo a 10nm, e affiancato dalla GPU Mali-G71 che dovrebbe assicurare una velocità di 1.8 volte maggiore rispetto alla precedente generazione. Altri requisiti: 4GB di RAM e 64GB di memoria interna con la veloce UFS 2.1; uno slot per la microSD per l’espansione della memoria fino a 2TB; la certificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polvere; batteria da 3.000 mAh per l’S8 e da 3.500 mAh per il Galaxy S8+.

5) La fotocamera evoluta. Si parla di un singolo sensore da 12 megapixel (1.4 micron) con Dual Pixel ed un’apertura focale da f/1.7 e stabilizzatore ottico di immagine. Sulla fotocamera anteriore, sensore da 8 Megapixel e apertura focale da f/1.7 ma con nuovo sistema di autofocus.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore