Le aspirazioni di Amazon nella logistica

AziendeMercati e Finanza
Le ex centrali Enel nel mirino di Amazon e dei vendor del cloud
3 1 Non ci sono commenti

Dopo una trimestrale deludente, Amazon punta al mercato spedizioni per dare addio a partnership con aziende come Ups o FedEx

Amazon ha archiviato l’ultima trimestrale con dati deludenti, ma adesso per crescere, punta al mercato spedizioni e alla logistica con il progetto “Dragon Boat“. Secondo Bloomberg, l’iniziativa del colosso di Seattle sarebbe pronto e potrebbe essere completato per fine anno.

Le aspirazioni di Amazon nella logistica
Le aspirazioni di Amazon nella logistica

Amazon potrebbe dare addio a partnership con aziende come Ups o FedEx, per gestire in maniera diretta e completa le spedizioni. La divisione dedicata alla logistica del numero uno dell’e-commerce potrebbe debuttare per fine anno.

Da alcuni documenti interni, riferiti dall’agenzia di stampa, emerge che Amazon sta mettendo a punto una rete globale di consegne in grado di monitorare il passaggio delle merci dalle aziende di Cina e India fino ai clienti finali di New York o Londra.

In questi mesi, l’azienda guidata dal Ceo Jeff Bezos sta noleggiando aeroplani, sta ottenendo la licenza per il trasporto marittimo: tutto sembra convergere verso un “sistema rivoluzionario che automatizza l’intera catena di approvvigionamento internazionale“.

La disintermediazione dell’e-commerce sta, dunque, per fare un salto di qualità? Vedremo, ma dalle indiscrezioni sembra che commercianti in Cina o India potrebbero noleggiare i camion di Amazon tramite un’app sullo smartphone, per trasportare le loro merci ai porti dove possono essere imbarcate su navi noleggiate dal colosso di Seattle.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore