Le banche pagano il gap informatico

Workspace

Uno studio di Sda Bocconi e Aica calcola i costi It nel settore bancario

Una ricerca firmata Sda Bocconi e Aica (Associazione italiana per l’informatica e il calcolo informatico), in collaborazione con Abi Lab, ha

misurato il gap informatico nel settore bancario: l’impreparazione o ignoranza informatica costa 104 milioni di euro. Gli investimenti IT inoltre potrebbero produrre risparmi per 3,62 miliardi di euro. Un bancario italiano passa in media il 72% del suo tempo lavorativo davanti a un Pc. Ciò che manca è un programma di formazione ad hoc, che possa colmare la lacune informatiche nel settore.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore