Le batterie di Sony al centro di un’indagine di Lenovo

ComponentiWorkspace

Dopo il richiamo di Dell, Apple e Toshiba, le batterie difettose sono sotto
la lente del vendor cinese di Pc

Non c’è pace fra le batterie: anche Lenovo è alle prese con un portatile in fiamme. A esplodere è stato un ThinkPad T43 di Lenovo, che si è surriscaldato fino a emettere fumo. Anche il terzo produttore al mondo di personal computer è inciampato in una batteria Sony: l’incidente è avvenuto lo scorso 16 settembre al Los Angeles International Airport. Ma l’incidente di Lenovo è tutt’altro che isolato, perché segue il richiamo di batterie operato da Dell e Apple in agosto, e da Toshiba pochi giorni fa. Soltanto Dell e Apple hanno ritirato quasi 6 milioni di batterie prodotte da Sony. Il pc Lenovo incendiato utilizzava lo stesso tipo di batterie Sony ritirate dagli altri vendor di Pc, ma Sony vuole andare fino in fondo nell’indagine, in quanto non avrebbe verificato la presenza della propria batteria nel laptop in questione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore