Le cifre della Pay Tv in Europa

MarketingPubblicità
Le cifre della Pay Tv in Europa
1 1 Non ci sono commenti

Nonostante l’interesse crescente per Netflix e Amazon Prime Video, la pay TV continua ad espandersi in Europa e catalizza l’interesse degli inserzionisti

La Pay Tv si diffonde in Europa: crescono sia il numero di abbonati che la penetrazione. La Digital TV Research, datata aprile 2016, rivela che si attestano a 97.4 milioni gli abbonati alla pay TV in Europa nel 2015, in crescita a 104.3 milioni nel 2021, in progresso del 7.0%.

Attualmente il 56.8% di utenti domestici in Europe gode di un abbonamento alla pay TV, percentuale che salirà al 60% nel 2021, a un tasso di crescita del 4.8%.

eMarketer: Le cifre della Pay Tv in Europa
eMarketer: Le cifre della Pay Tv in Europa

Altri report parlano di percentuali più alte. SNL Kagan, per esempio, stima che gli abbonati alla pay TV passeranno a 109.9 milioni, con una penetrazione del 62.4%.

Sempre SNL Kagan prevede che gli abbonati saliranno a 118.9 milioni di sottoscrittori nel 2024, pari a una penetrazione della Pay Tv del 64.5%. In Europa, Sky primeggia con 9.6 milioni di abbonati alla pay TV, il più alto numero per singoli broadcaster. Kabel Deutschland è altrettanto popolare, forte di 7.8 milioni di abbonati.

In UK, eMarketer stima che gli inserzionisti abbiano speso 6.2 miliardi di dollari nell’advertising TV nel 2015. Cifra che salirà a 6.4 miliardi di dollari quest’anno e, nel 2020, a 6.6 miliardi di dollari. Una crescita modesta nella spesa pubblicitaria è prevista in Germania e Francia. Nonostante l’interesse crescente per Netflix e Amazon Prime Video, la pay TV continua ad espandersi in Europa e catalizza l’interesse degli inserzionisti.
Infatti, ieri, Netflix è crollata in Borsa dopo che ha previsto solo 2 milioni di nuovi abbonamenti a livello internazionale nel secondo trimestre, sotto le attese. Nei primi tre mesi Netflix ha comunque aggiunto 6,47 milioni di abbonati: raggiungerà nel 2017 l’obiettivo dei 100 milioni di abbonati.

Secondo il Global Video-on-Demand Survey di Nielsen, il 36% degli italiani guarda i video on demand, ma la percentuale è ancora lontana dalla media europea del 50% (media globale 65%). Tra i contenuti on demand più popolari, svettano i film (75%), seguiti dalle serie TV (41%) e dai documentari (33%). In Italia solo il 5% fruisce di player alternativi (come Netflix o Amazon) per accedere a programmi on demand, mentre a livello europeo la percentuale balza all’11% e su scala globale al 26%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore