Le cinque tecnologie del 2008

Management

Il 2008 verrà ricordato per lo tsunami finanziario, che ha travolto anche il Nasdaq, tuttavia è stato cxontrassegnato da cinque IT trends che meritano di essere ricordati

Il 2008 ha messo a segno diverse novità nell’hi-tech, tuttavia rischia di passare alla storia come l’anno degli sconquassi in Borsa, in cui Yahoo! ha rifiutato

un accordo da 33 dollari per azione, per essere travolta dallo tsunami finanziario, ed essere scambiata a meno di 11 dollari.

Tuttavia il 2008 merita di essere ricordato anche per altro: cinque IT trends lo hanno contraddistinto. Sono i mini-notebook low-cost, il Green It,

l’Offshoring, la virtualizzazione e la crisi come

finestra di opportunità per l’It.

I netbook o mini notebook low-cost hanno trainato il mercato Pc, facendo salire le vendite. Il Green It promette di risparmiare energia e ridurre la bolletta energetica, e sarà al centro del programma del nèo presidente eletto Barack Obama. L’Offshoring ha delocalizzato molti posti di lavoro e attirato in Usa molti ingegneri disposti ad accettare salari più bassi: per l’industria hi-tech significa anche trovare nuovi ingegneri e lavoratori IT.

La virtualizzazione e l’utility computing permettono di risparmiare sull’energia e di creare infrastrutture It più flessibili.

Infine la crisi finanziaria, che ha prosciugato il credito, può diventare un’opportunità: i manager costretti ad abbattere i costi, possono schiacciare l’acceleratore sull’It, per integrare ancora di più la tecnologia nei business process.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore