Le conclusioni di uno studio di IDC il 2002 è stato lanno peggiore nella storia dellindustria IT

Management

Il tasso negativo è stato del 2,3%

In una teleconferenza diretta alla sua clientela, IDC ha mostrato che lindustria IT abbia sofferto il suo maggior declino nel 2002, con una crescita del tasso negativo del 2.3%. IDC prevede comunque 875 miliardi per risalire da questo minimo storico con una crescita del tasso positivo del 5% e oltre. Globalmente, lindustria IT ha subito una contrazione del 3%, approssimativamente, negli ultimi due anni ha detto John Gantz, direttore delle ricerche a IDC. Questo dato in netto contrasto con il tasso di crescita media annuale del 12% raggiunto dallindustria negli ultimi venti anni. Per il 2003, ci aspettiamo che riprenda la spesa nel mercato IT e delle comunicazioni, con una crescita del tasso mondiale del 5,8%. La principale responsabilit del declino di questanno da attribuirsi ad una contrazione mondiale del 9,3% nel mercato dei PC, server e workstation. Intanto il mercato storage mondiale ha subito una contrazione del 10,6% e non si prevede che torni ai valori del 2001 fino al 2006. Il mercato mondiale delle apparecchiature di rete ha subito una perdita pari al 7,6% e le vendite dei provider dei servizi telefonici sono crollate nettamente. Il mercato dei servizi, che oggi rappresenta oltre un terzo delle entrate mondiali IT ha sofferto un declino drammatico. Nonostante le aspettative di una spesa nel settore IT che porter ad un recupero nel 2003, IDC rivela cautela per lindustria, nel timore di aspettative poco realistiche. La crescita nei servizi sar parimenti limitata. Oltre il 2003, IDC prevede una crescita progressiva per alcuni anni, seguita da una crescita pi lenta per la fine del decennio. IDC ha messo in evidenza il fatto che cambiamenti significativi nellassetto economico e geopolitico, come ad esempio una prolungata guerra in Iraq, si rifletteranno in una ridotta e rallentata crescita nella spesa IT. Data la possibilit che queste negative condizioni esterne si realizzino, IDC ha prodotto per la prima volta una previsione in negativo. In queste condizioni pi negative, IDC stima che la crescita della spesa mondiale IT per il prossimo anno sar del 2%o, tasso che si avviciner in futuro alla crescita del PIL. Secondo i suoi presupposti pi ottimistici, IDC prevede una crescita della spesa IT negli Stati Uniti del 4,4% nel 2003, indotta da una ripresa della domanda di server, sicurezza e infrastrutture di rete. Per il mercato storage e per il software si prevede una crescita pi consistente della domanda per il 2005, mentre per i PC il recupero non avverr prima del 2004. Bench non ci si aspetti che lEuropa per diversi anni ancora possa competere con la crescita economica statunitense, la spesa IT crescer del 5,4% il prossimo anno, e seguiranno diversi anni di forti guadagni. La spesa IT in Giappone seguir landamento degli Stati Uniti, mentre per il resto dellAsia lo stesso periodo sar segnato da guadagni pi sostanziosi. Dopo un 2002 particolarmente critico, lAmerica Latina assister ad una crescita del 8,7% nel 2003, che arriver al doppio nel 2006. Nonostante lindustria, nel complesso, non torner ai tassi di crescita del periodo precedente la depressione economica, vi una serie di segnali positivi per i prossimi anni aggiunge Stephen Minton, direttore della sezione Mercati e strategie IT di IDC. Per rivitalizzare lindustria, linnovazione e i costi sono driver fondamentali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore