Le dieci tecnologie che Steve Jobs non svelerà a Wwdc

AziendeMarketing

Il Ceo di Apple, Steve Jobs, ha promesso una Worldwide Developers Conference (Wwdc) scoppiettante di novità. Ma ci sono dieci cose che non vedremo quasi di sicuro a giugno

A giugno il Ceo di Apple Steve Jobs, di fatto incoronato business man dell’anno grazie allo storico sorpasso di Apple su Microsoft (per capitalizzazione a Wall street), il 7 giugno calcherà ancora una volta il palco della Worldwide Developers Conference (Wwdc). Alla vigilia dello sbarco in Italia di Apple iPad, la tavoiletta multi-touch a cui certi editori delegano la salvezza della stampa in crisi (a partire da Rupert Murdoch), stiliamo l’elenco di dieci tecnologie che Steve Jobs non mostrerà in occasione di Wwdc.

A Wwdc non Jobs non annuncerà il supporto a Flash. Neanche l’annunciato supporto a Flash in Android 2.2, noto come FroYo, farà cambiare idea a Steve Jobs, che contro Adobe ha lanciato una vera crociata (dopo quella contro il porno).

Niente Tethering: per chi sogna ancora di collegare il proprio computer a Internet via tethering con iPhone, rimarrà ancora una volta deluso. E non importa che Android 2.2 supporterà il Tethering: ma il vero ostacolo a ciò sono i problemi 3G dell’operatore americano AT&T.

Steve Jobs con Apple iPad
Steve Jobs con Apple iPad
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore