Le e-mail…ovunque

Mobility

Si può ricevere la posta elettronica senza dover configurare nulla

Un design più accattivante, il passaggio dal processore Texas Instruments a quello Intel e una serie di funzionalità in più rispetto alla versione precedente. Si presenta così il Blackberry 8700g. Il punto di forza è la gestione della posta elettronica che permette la ricezione delle e-mail del proprio account come se fossero semplici SMS senza la necessità di eseguire sul terminale alcuna operazione. La configurazione avviene infatti in remoto: basta accedere alla pagina personale del servizio on-line di Blackberry, BIS (Blackberry Internet Solutions), digitare il proprio nome utente e password, e inserire l’indirizzo di posta elettronica che si intende gestire. Il terminale è caratterizzato da un display luminoso da 65.000 colori e integra un processore XScale PX901 a 312 MHz ottimizzato per la rete EDGE (una particolare rete UMTS). Risulta agevole la digitazione sulla tastiera QWERTY (la disposizione dei tasti come quella della tastiera del PC) e l’accesso alle funzioni ?telefoniche? del terminale. Tramite la rotella posta sulla destra della scocca è possibile accedere alle varie voci dei menu. L’aggiunta di un lettore MP3, la possibilità di inviare SMS e MMS e di gestire i file PDF e quelli scritti in Word e Excel si rivelano un ?di più? per un prodotto che ha la sua ragion d’essere unicamente nella gestione della posta elettronica. La mancanza di una fotocamera e di uno slot per schede di memoria, la scarsa connettività (l’8700g dispone solo di una porta USB), e le meccaniche un po’ ingessate del sistema operativo, non consentono assolutamente di poter confrontare il Blackberry con un qualsiasi smartphone che punta ?anche? sulla multimedialità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore