Amazon e i vendor del cloud vogliono le ex centrali Enel

CloudData Center
Le ex centrali Enel nel mirino di Amazon e dei vendor del cloud
0 4 Non ci sono commenti

La centrale elettrica di Montalto di Castro, il sito nucleare nel viterbese mai entrato in funzione a causa del referendum del 1987, potrebbe diventare una server farm di Amazon o di un altro vendor del cloud

Enel, l’ex monopolista elettrico che ora vuol portare la banda ultralarga agli italiani, ha appena completato la migrazione dei propri dati verso Amazon Web Services (Aws), che al momento ha in Europa i data center ubicati a Francoforte e in Irlanda. Ma in futuro potrebbe essere la stessa Enel a cedere ad Amazon le centrali elettriche (e le nucleari) dismesse, per consentire al colosso guidato dal Ceo Jeff Bezos di realizzare server farm nel sud Europa. I siti italiani potrebbero essere utilizzati non solo per il cloud, ma anche come centri di logistica per l’e-commerce per il Nord-ovest.

Le ex centrali Enel nel mirino di Amazon e dei vendor del cloud
Le ex centrali Enel nel mirino di Amazon e dei vendor del cloud

La centrale elettrica di Montalto di Castro, il sito nucleare nel viterbese mai entrato in funzione a causa del referendum di fine anni ’80, potrebbe diventare una server farm di Amazon o di un altro vendor del cloud. “Le centrali – continua – sono già state visitate e Amazon, in particolare, sarebbe interessata a quelle piemontesi, tra cui quella di Trino Vercellese. Sul sito di Montalto esisterebbero dei dubbi legati soprattutto alla dimensione del sito. Ed è per questo che la società potrebbe anche optare per l’acquisto di tre centrali tutte in Piemonte (l’Enel ne ha 23 in cessione sul territorio nazionale)” scrive il Corriere della Sera.

Amazon punta a creare server farm, non solo per l’Italia, per il mercato del cloud pubblico. Un’azienda media con attività in Rete oggi può arrivare a pagare milioni di bolletta annuale per la nuvola. In sei anni sono più del doppio le imprese dedite all’e-commerce, secondo il Registro delle imprese delle Camere di Commercio: sonosalite a 15 mila unità, ma, essendo ancora lontane dalla media europea, ci sono ancora forti potenzialità di crescita.

Il mercato dei servizi di cloud pubblico è destinato a valere 204 miliardi di dollari nel 2016, registrando un incremento del 16.5% rispetto all 2015, trainato dalla domanda di servizi IT in outsourcing, secondo la società d’analisi Gartner.

  • Sai tutto del cloud computing e delle aziende che lo offrono? Mettiti alla prova con un Quiz!
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore